venerdì 9 novembre 2012

Quiche al porro, trevisana e gruyère

Quiche al porro, trevisana e gruyère

Inutile. I cugini francesi su certe cose sono davvero "oltre". Sarà pure una mia fissa. MA. Alle volte anche la sola pronuncia di un piatto, o di un ingrediente, è in grado di "fare la differenza". Provate a dire GRUVIERA. Ed ora provate a dire GRUYERE...Non so, ci siamo capiti? :-)) Ecco, i nostri "tortini" sono le loro "quiche" (vale sempre la "prova" pronuncia!). Più o meno lo stesso concetto. Ma poi loro ecco che ci aggiungono, che ne so, uova, panna e....le jeux sont faits! C'est la quiche, mes amis! Mai prima d'oggi ne avevo preparata una. E...prova superata! Sapore delicato. Assolutamente francese. Io comunque non ho utilizzato la panna, bensì il latte. Figuriamoci, era buona anche così...: :-)

Quiche al porro, trevisana e gruyère

Ingredienti:
250 g di pasta brisèe (una sfoglia rotonda)
un piccolo porro
un cespo di radicchio rosso di Treviso ("trevisana")
qualche fettina di formaggio gruyère
2 uova
150 g latte
sale
pepe
olio
Procedimento:
Ho pulito e lavato il porro ed il radicchio. Li ho tagliati a lisatrelle e li ho messi ad appassire in una casseruola con un filo d'olio. Ho salato e lasciato raffreddare. Nel frattempo ho steso la mia brisèe in una teglia da crostata e ne ho bucherellato il fondo. In una ciotola ho sbattuto le uova, con il sale, un pizzico di pepe ed il latte. Ho dunque steso sulla sfoglia il composto di porro e radicchio e vi ho adagiato delle fettine di gruyère. Ho versato sopra le uova sbattute con il latte ed ho messo in forno a 180° per 35-40 minuti.

Quiche al porro, trevisana e gruyère

Quiche al porro, trevisana e gruyère


5 commenti:

  1. ottima veramente complimenti

    RispondiElimina
  2. Non so se per il radicchio o per le quiche in genere, a me queste torte rustiche piacciono tantissimo. Complimenti.

    RispondiElimina
  3. Ottima idea per una quiche, proverò senz'altro a farla

    RispondiElimina
  4. Ma che bella!!! Sulla bontà, visti gli ingredienti, non ho dubbi!
    Ti abbraccio Tiziana, trascorri una buona giornata! ciao

    RispondiElimina
  5. Stupenda e appetitosa, per essere la prima è magnifica o come sicono i francesi c'est magnifique! ;)
    Ellen

    RispondiElimina